“I sogni son desideri”,da rai1 alla vita. Emozioni sparse.

"…E tutto
lu juorno sto addenucchiato
e no per altro no,
e che Dio me lev”a ‘nanze stu scurore…"

(NCCP, "La morte de mariteto")

…mi diceva sempre che ero bellissima. E ho fatto la fine, in effetti, della protagonista della canzone della Berté.


Pensieri sparsi questa sera. Guardo la tv e il programma che realizza i sogni.

C’è il solito sottofondo doloroso, che mi ha fatto scrivere  l’ultima lettera questa sera.

In questi ultimi giorni ci sono state delle persone(io li chiamo "gli angeli del cammino")che hanno preso il loro cuore e me l’hanno mostrato,con tutte le loro cicatrici, per dimostrarmi che si sopravvive anche al dolore più grande.
E col tempo si impara anche a vivere.

Monica, che mi dice che Dio sa quel che fa e questo mio dolore è servito perché dovevo collaborare al mistero della creazione e doveva esser concepito questo bambino che doveva cambiare la mia vita…e , perché no, una fetta del mondo…

Rossana, che potrebbe essere la mia sorella maggiore visto che abbiamo pure lo stesso cognome, con un pezzo della sua storia, il suo bambino e la sua mamma che supporta anche me…

…Poi ci sono Riccardo, il mio maestro d’Arpa e di sogni, e Giorgio, il mio dj preferito…le ali della musica, quindi, con anime che volano alto…
..Stasera dò voci a loro.

<<[…]La tua storia è una storia di intensità. Di emozioni forti. Di fiammate e gelo.
Ma ora tu sai cosa fare e hai tutto il necesario per uscirne immensa, forte. Perché la madre è così: è tutto.
[…]L’amore è una cosa bella, ma non è la cosa più bella del mondo. Che sia la cosa più bella del mondo lo insegnano le religioni che l’amore, io ne sono convinto, non sanno cosa sia.

Amore è luce e tenebra, è odio e amicizia, è piacere e dolore, è anima e sesso, è lealtà e tradimento. I greci l’avevano capito. Gli dedicarono una dea vanesia e ambigua, Venere, e suo figlio, sensuale e capriccioso. Del resto Eros nasce proprio da Venere e Marte, guarda caso. Persino la guerra ci si è messa d’impegno!
Quello che conta è il rispetto, il senso della responsabilità.
Questo rimane, alla base, il fondamento che regala un senso a tutto.
Nella tua storia tu sembri cercare proprio tale dimensione. L’uomo che hai tanto amato e che, forse (ma spero di no!), ancora ami, ti ha negato ciò che tu vai inseguendo da tanto, come il tuo amatissimo Shakespeare. La giustizia dei sentimenti.
Coltìvati, te ne prego. Prenditi cura di te. Tu non sei asfaltata.
Sei fertilissima, terra che germoglia, che annulla la tempesta buia tramutandola in germogli che nel vento sono pronti a fiorire.
Fatti luminosa e spargi intorno a te la bellezza che ti sta mutando.
Se un uomo ha rifiutato il tuo amore, significa che era destino che tu lo riversassi altrove.
Respira forte e carezza da parte mia il tuo germoglio.
Fagli ascoltare ‘Lontano’ e sussurragli che glielo dedica un tuo caro amico del nord.>>
(Riccardo Massagli, 18 Aprile 2009)

<<…Usa le tue capacità , ne hai molte, e ricorda che Dio non è il tipo da fare regali inutili e desumo che a te abbia dato una capacità di pensiero che nessuno a mia conoscenza possiede. Usa tutti gli strumenti che conosci anche quelli che ti sembrano + insulsi.. es, la sfera ( entrare ed uscire in continuazione per osservare dall’esterno quello che succede); crea un dialogo con il dispiacere ( chi non puoi combattere fallo amico ); lascialo PERMEARE la tua esistenza e solo quando sarà veramente dentro te, chiudi ogni porta affinchè non possa scappare e "dagliele di santa ragione"..
…Ricorda la lotta contro il dispiacere è come una guerra , gioca d’astuzia se non puoi combattere con la forza; prenditi il tempo che ti serve per recuperare le forze anche con l’autoalienazione dalle persone che amano, loro DOVRANNO capire quando gli spiegherai perchè lo hai fatto.
Ricorda che ci sono persone che come te, stanno lottando contro il dolore e se può esserti utile parla con loro.. Quando avrai le braccia stanche al punto di non riuscire + ad alzarle, CONCEDITI UN ALTRO, UNO SOLO, ROUND ; ne hai il diritto.. e sappi che anche il tuo nemico (il dolore) avrà gli stessi sintomi MA bisogna vedere se lui è disposto a mettersi in gioco così tanto.
NON SEI SOLA ,, ricordalo,,, >>

(Giorgio Perkins, 21 aprile 2009)

…non esseri soli è l’unico modo per non affogare nel buio della disperazione.
Ed io ormai sto vivendo di quello.
Se qualcuno non mi tira fuori, io ci affogo.
Ho le mani tese. Quelle famose mani stritolate, che hanno creduto all’Amore…

…Maneggiate con  cura, please.



…Anche il carciofo è un fiore.
Sarà brutto e spinoso, e nessuno lo riconosce come tale…
…Ma nasconde colori e sapore meravigliosi, e tanto ferro…
…Si cucina in mille modi…
…si beve anche…
…Devo ricordarmi di essere un fiore, anche se sono solo un carciofo.
E anche se chi mi ha detto che mi amava mi ha fatto sentire una pietra, una caccola….tanto che mi ci vedo ancora, così…

ME IN ENGLISH: AMY75

Annunci
Published in: on 21 aprile 2009 at 10:21 PM  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2009/04/21/i-sogni-son-desiderida-rai1-alla-vita-emozioni-sparse/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: