…Chi fermerà la musica?

Questa sera ho ascoltato “chi fermerà la musica” cantata da 4 bambini della trasmissione Rai “ti lascio una canzone” (non mi dite niente ma mi piace, si vede quando i bambini si divertono, e là si divertono, non mi dà l’impressione di essere un talent…non lo seguo sempre ma ogni tanto ci inciampo dentro…)
E come al solito a volte basta una canzone,  per lasciare non un’emozione sola, ma per risvegliare un baule di vissuti emozionali.

I Pooh mi erano sostanzialmente indifferenti, nel senso che amavo alcune loro canzoni in quanto mio patrimonio musicale, di una che è cresciuta figlia delle canzoni dei genitori e ci è arrivata fino alla adolescenza.
“Chi fermerà la musica” era una di queste canzoni dello storico gruppo italiano.
E’ in toni maggiori, quindi è sempre bello cantarla, specie con gli amici con la chitarra…come “La canzone del sole” di Battisti…
Poi ad un certo punto della mia vita, il periodo in cui ero abbastanza grande ma probabilmente -proprio allora- infinitamente piccola, ho imparato ad amarli svisceratamente, i Pooh…perchè sono diventati la colonna sonora di una grande emozione, non perchè mi davano loro quell’emozione…

…E come un inspiegabile fenomeno di “immanenza spiritica”, finisce che poi delle canzoni catturano quell’emozione che hai vissuto quando l’ascoltavi.
Prima di quell’emozione, non significavano niente; nel “mentre”, poi, nemmeno te ne accorgevi.  Ma dopo…
…Dopo, appunto, ti restano solo quelle canzoni,  perchè il “vissuto” è scivolato via,  nelle pieghe delle bugie della Vita.
Allora prima piangi, quando senti quelle canzoni.
Irrefrenabilmente. Inconsolabilmente.
Perchè diventano l’eco del  perduto.
Poi cominci ad odiarle, quando il dolore si sedimenta giù, nel pozzo dell’anima, dove ci butti tutto quello che sei costretto ad ingoiare per non soffocare. E allora cambi canale, lanci cd contro il muro, strappi pagine di spartiti.
Poi un giorno le risenti, quelle canzoni, in modo diverso, in un momento diverso, un momento che nemmeno tu sai bene che lo stai vivendo.
E magari, nel mio caso, ne risenti una cantata da bambini…ragazzini sorridenti che la gridano a squarciagola con tutto l’entusiasmo della loro età.
E ad un certo punto, mentre sei con la testa nella TV a goderti due delle cose che ami di più nella vita, i bambini e la musica, incantata della nuova emozione che nasce proprio da quello che ascolti…ti senti prendere la mano.
Ti volti e un omino di poco più di due anni prova, nel suo parlato incerto, a intonare il finale di una canzone che ha sentito per così tanto tempo, insieme a tante altre canzoni dei Pooh, fin da quando era solo un fagiolo, che ne hai perso il conto delle volte…
…Lo senti che parlotta appresso a te, col suo impegnato e serioso cipiglio:
“quelli che non si svegliano
stanno nei porti a tagliarsi le vele
tu parti nel sole con me.”
E’ incredibile, parla più per cantare che per dialogare.
Ma un’emozione del genere, come spiegarla? Come spiegare che a volte sembra – e da quando ho mio figlio con me molto più sovente dei precedenti 30 anni- che il divino ti parli attraverso persone, eventi…gesti?

La musica ci mette un pò, nei momenti dolorosi della nostra vita, ma poi si riprende il suo senso originario.
Che è quello di dare emozione.
E si arricchisce sempre di un’emozione nuova.

Ora dei Pooh conosco quasi tutta la discografia.
E quando ascolto le canzoni, sono tornata ad essere in ascolto come quando io e Kim ascoltiamo Mika.
Seguendo l’armonica, il rincorrersi delle note…la loro essenza.
Trasformandoci in musica.

“…Per chi vola non c’è frontiera.”

 

…Chi fermerà la musica?

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2011/11/20/chi-fermera-la-musica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: