Un passo avanti

Se vuoi fare un passo avanti, devi perdere l’equilibrio per un attimo.

(M. Gramellini)

Sono tornata a pezzi piccoli piccoli questa sera a casa, dopo una giornata di cacca appresso a trasporti schifosi campani e dopo l’ennesima batosta emotiva.

E tra le innumerevoli cacchiate che popolano facebook ci sono certe volte, e tutte insieme poi, un pò di perline di saggezza.
Che secondo me non capitano mai per caso, se vogliamo credere a Jung e al suo concetto di “sincronicità”.

Per esempio la frase che apre questo post.

O quest’altra:

L’ Amore non è fare cose straordinarie o eroiche,
ma fare cose ordinarie con tenerezza.
(J.J.Vanier)

o questa, per esempio:

‎"Tutti i dolori sono sopportabili se li si fa entrare in una storia, 
o se si può raccontare una storia su di essi".
(da "La mia Africa" - Karen Blixen)


Ce n' erano altre, ma li ho persi nella timeline.

Una canzone no. Non l’ho persa.
Mi risuona dentro come una campana, da luglio scorso.

E questa sera per la prima volta ho sentito profondamente una sua frase:

But felt so lonely in your company.

Io amo il mio lavoro, amo il posto dove lavoro, amo la mia azienda a prescindere dai miei sogni e dalle mie potenzialità.
Ma essere costretta a stare emotivamente così male perché condivido quel palazzo con qualcuno che mi sta atterrando perchè mi tira sotto nelle sue sabbia mobili mi sta creando dei problemi anche pratici, non solo psicologici. Non è mia abitudine fuggire, non sono mai fuggita nemmeno da me stessa, e non permetterò che nessuno mi faccia scappare.

Now and then I think of all the times you screwed me over 
But had me believing it was always something that I’d done 
And I don’t wanna live that way 
Reading into every word you say 
You said that you could let it go 
And I wouldn’t catch you hung up on somebody that you used to know…

Se avevo qualche colpa da espiare, l’ho espiata ritengo abbondantemente.
Ma l’Amore non è una colpa, non lo è mai stata.

E poiché quello mi appartiene, anche se ho la nausea tanto dalla perdita di equilibrio, io farò un passo avanti.
E mi farò crescere i cingoli per asfaltare gli ostacoli. Non fuggirò io, ma gli altri.

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2012/11/05/un-passo-avanti/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: