Mattizie #1

Ci sono sempre due scelte nella vita:
accettare le condizioni in cui viviamo
o assumersi la responsabilità di cambiarle.
(Denis Waitley)

Mi piace iniziare con la fonte autorevole (http://www.treccani.it/vocabolario/stronzo/)  per le mie considerazioni semi-serie e para-filosofiche sulla stronzaggine:

strónzo s. m. [dal longob. *strunz «sterco»]. – 

1. Massa fecale solida di forma cilindrica. 

2. (f. –a) Volgare epiteto ingiurioso, la cui connotazione offensiva si è andata via via riducendo con il tempo, fino a significare, genericamente, «persona inetta e incapace, o che comunque si comporta in modo criticabile»: «… Ci ha detto anche stronzo … E, in quanto a stronzi»crollò il capo, «siamo tutti compagni …» (C. E. Gadda). Spesso anche scherz., in tono amichevole: dai, non fare lo s., vieni con noi!Anche in funzione di agg. (come attributo o come predicato): che ragazza stronza!;ma sei proprio stronzo!quanto siete stronze!impiegati stronzi così non ne avevo mai conosciuti! (e, con tono scherz. e amichevole: sei il solito s.!); con riferimento a atteggiamento, discorso e sim., stupido, odioso, detestabile: ragionamenti s.; un comportamento s.; ha delle idee davvero stronze. ◆ Dim. stronzétto,stronzettino; accr. stronzóne; pegg. stronzàccio (tutti in senso fig., con i rispettivi femm. stronzétta e stronzettinastronzónastronzàccia).

Ora parliamo di casi specifici.

Come definire una persona che ha messo sempre al primo posto un’altra certa persona e lei  invece si è sempre ritrovata miseramente, come una mappina per gli usi più svariati nel wc, sempre dopo a qualsiasi altra cosa, come qualità e come quantità di cura, e nonostante questo lasciando un portone aperto di disponibilità, accoglienza ed affetto?
Io direi stronza.

Come definire una persona che passa il tempo con un’altra persona che oltre all’epiteto di cui sopra la apostrofa con gli aggettivi più svariati e che si sente in “custodia cautelare” in sua compagnia quando il soggetto agente chiede maggiore presenza, affetto, considerazione?

E tutto questo quando svariate altre persone richiedono invece la sua attenzione ed affetto e si farebbero pure carcerare -altro che custodia cautelare- pure di averli?
Io direi sempre stronza.

E quando altre persone, e non  che quella specifica degli apostrofi si preoccupano dei sorrisi di suo figlio?
Direi ancora più stronza.

Mi piace l ‘accostamento “inettitudine-stronzaggine”: le feci sono lì, inerti. Non possono far niente, non servono più a niente…
…beh, forse tutto serve.

Fosse pure come fertilizzante.
In natura tutto serve.
Specie in primavera.

Orsù, vediamo di trasformare questa stronzaggine in qualcosa di “utile”.

stronza

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2013/03/18/mattizie-1/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: