L’amore lega più del sangue

I vostri figli non sono figli vostri… sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.
Nascono per mezzo di voi, ma non da voi.
Dimorano con voi, tuttavia non vi appartengono.
Potete dar loro il vostro amore, ma non le vostre idee.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro anima, perché la loro anima abita la casa dell’avvenire che voi non potete visitare nemmeno nei vostri sogni.
Potete sforzarvi di tenere il loro passo, ma non pretendere di renderli simili a voi, perché la vita non torna indietro, né può fermarsi a ieri.
Voi siete l’arco dal quale, come frecce vive, i vostri figli sono lanciati in avanti.
L’Arciere mira al bersaglio sul sentiero dell’infinito e vi tiene tesi con tutto il suoi vigore affinché le sue frecce possano andare veloci e lontane.
Lasciatevi tendere con gioia nelle mani dell’Arciere, poiché egli ama in egual misura e le frecce che volano e l’arco che rimane saldo.

(Kahlil Gibran)

 

…Mi è venuta così, mentre vedevo la foto di mio figlio sull’altalena spinto da colui che da quasi un anno tenta di guadagnarsi la fiducia di un bimbo tradito dalla figura paterna.

L’amore lega più del sangue.

Ci pensavo vedendo questo bimbo che deve fidarsi di una persona che spera non se ne vada, come invece è capitato al papà, e che ritorni il giorno dopo,  a giocare con lui.
Poi pensavo ai bimbi adottati, da come spesso somigliano ai genitori, e a Napoli si dice che è l’amore che li fa somigliare.
E pensavo alle famiglie ricomposte, al grande “coraggio” che si ha nel desiderio di creare un “cuore nuovo” composto di più anime, ma soprattutto alla pre-disposizione che bisogna avere all’amore, quando ci sono bambini.

Quanto devi essere aperto all’amore, senza avere paura di poterti ferire, perché ci sono certi tipi di amore che sono più gratuiti e più importanti di altri e che, più che l’amore che puoi ricevere, hanno come ricompensa piuttosto il sentimento stesso, che ci cambia profondamente e dà un senso nuovo alla nostra vita.

Io sto vivendo un pò di queste cose insieme, e debbo dire che il “coraggio” non mi è mai mancato.
A giudicare dagli attestati di stima e di affetto di molte persone, probabilmente non mi manca neanche la pre-disposizione all’amore.

Ma la paura onestamente c’è.
C’è la paura per il mio bimbo, che possa non riuscire ad elaborare questa sorta di “ambivalenza” che giustamente ha sviluppato per difesa verso figure maschili sostitutive (il nonno, il mio compagno, per esempio) nella speranza che restino “costanti”.
C’è l’emozione dell’apertura all’amore, specie verso i bambini, e specie verso i bambini della  famiglia “ricomposta”, ed il timore che genera la separazione e la lontananza, il non riuscire a “proteggerli” come vorrei e come forse sono riuscita a fare, nei limiti del possibile, con mio figlio, semplicemente perché qualcuno in modo molto superficiale possa dire “non sono tuoi”.
I figli non sono “nostri”, lo dice anche Gibran…

…Ma forse senza questi sentimenti non sarei umana, non sarei “normale”.

Quando però li guardo, questi bambini, i loro sorrisi nello stare insieme e la sensazione di pace che ci prende quando camminiamo tutti per mano,  mi dico che se ami tutto puoi.
Puoi anche gestire l’altra faccia dell’amore, che comunemente si chiama”rischio di soffrirne”…

 
 Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l’amore…
(Cantico dei cantici)

 

 

 

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2014/06/04/lamore-lega-piu-del-sangue/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: