Anche questo puo’ insegnare qualcosa

Una favola orientale racconta di un uomo cui strisciò in bocca, mentre dormiva, un serpente. Il serpente gli scivolò nello stomaco e vi si stabilì e di là impose all’uomo la sua volontà, così da privarlo della libertà. L’uomo era alla mercé del serpente: non apparteneva più a se stesso. Finché un mattino l’uomo sentì che il serpente se n’era andato e lui era di nuovo libero. Ma allora si accorse di non saper cosa fare della sua libertà: nel lungo periodo del dominio assoluto del serpente egli si era talmente abituato a sottomettere la sua propria volontà alla volontà di questo, i suoi propri desideri ai desideri di questo, i suoi propri impulsi agli impulsi di questo che aveva perso la capacità di desiderare, di tendere a qualcosa, di agire autonomamente. In luogo della libertà aveva trovato il vuoto, perché la sua nuova essenza acquistata nella cattività se ne era andata insieme col serpente, e a lui non restava che riconquistare a poco a poco il precedente contenuto umano della sua vita.
(Franco Basaglia)

Sulla collina siamo senza corrente elettrica dalle 9 e la cosa durerà fino alle 16.
Il sole attraversa le feritoie delle stanze semibuie del garage, dove stai cominciando ad accantonare frammenti di un progetto saltato in aria senza preavviso, con tutto il dolore che l’operazione richiede.
Si sentono solo gli uccelli e il ticchettio degli orologi, fuori.
Si rincorrono le rondini tra platani e ulivi, senti il loro gioco tra le fronde.

Anche questo può insegnare qualcosa.

Insegna che le mancanze e le perdite possono lasciare spazio, nel vuoto, a qualcosa che non sai possa esistere, e  che tu possa avere o meritare.

E visto tutto il falso che ti ha accompagnato negli ultimi due anni, non può che essere qualcosa di più vero.

Come il canto di questo gabbiano alto fin  sopra la collina, che riesce a far sentire la sua voce su tutta la tecnologia messa a tacere da un interruttore spento in una centrale chissà dove…

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2015/06/01/anche-questo-puo-insegnare-qualcosa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: