La cognizione del dolore #2

Nessuno conobbe il lento pallore della negazione.
(Carlo Emilio Gadda)

È un tempo di arrivederci obbligati e di addii subiti, questo.
Ed è un tempo in cui non si riesce a piangere per troppo dolore.
Si congela la sofferenza per il sorriso di un  bambino, e si cerca di mitigare la tristezza di bimbo per chi e cosa perde con il sorriso del tempo d’estate…

…Perché non è possibile credere di essere vissuti per due anni nella scena di un monologo teatrale di qualcun altro, noncurante dei tuoi sentimenti e di quelli dei bambini coinvolti.

Così per amore di un figlio affronti per ora le sue separazioni e non le tue.
Ricordi cosa soffrivi tu alla sua età, il tuo smarrimento quando non capivi che succedeva. Sentivi solo di perdere qualcosa…crescendo con la sensazione che ti mancasse sempre qualcosa o qualcuno.
E vuoi solo che a lui non accada.

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2015/06/06/la-cognizione-del-dolore-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: