Chi ha bisogno della filosofia?  

Lo scopo della filosofia è “indicare alla mosca la via d’uscita dalla trappola”.

orlando furioso

Veniamo adesso ad un’enigma che solleva la concezione wittgensteiniana della filosofia, messo in luce con molto acume da Anthony Kenny in Wittgenstein sul ruolo della filosofia[1]. Nella proposizione 309 delle Ricerche filosofiche, Wittgenstein si domanda: «Qual’è il tuo scopo in filosofia?» e si riponde: «Indicare alla mosca la via d’uscita dalla trappola».

La filosofia appare una scienza bifronte, o un farmacon nel duplice senso del termine, in quanto è quell’attitudine che spinge nella trappola, ma è anche l’unico possibile filo di Arianna che consente l’uscita dalla trappola.

Wittgenstein, lo abbiamo visto, designa se stesso come il terapeuta «di quella sorta di malattia mentale in cui pareva essersi trasformata la filosofia. Con il suo corredo di idee fisse, di crampi e bernoccoli intellettuali, di vertigini dell’über e dell’inner (queste preposizioni dell’esaltazione e della solitudine), di stramberie e manierismi linguistici, di false immagini, incantamenti, trappole verbali e…

View original post 1.027 altre parole

Published in: on 3 ottobre 2015 at 11:23 PM  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2015/10/03/chi-ha-bisogno-della-filosofia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: