Noi, figli del fantastico(Ritorno al futuro)

Il tempo è relativo,
il suo unico valore 
è dato da ciò che noi facciamo
mentre sta passando.
(A. Einstein)

 

#BacktotheFuture
#StarWars
#Ghostbusters
#NeverendingStory

Ritrovarmi, nei miei quarant’anni, due dei quattro titoli che hanno alimentato la mia fantasia, la mia passione per la tecnologia e per i libri, di filosofia, di fisica, di computer e…del fantastico, funziona veramente come una macchina del tempo.

Se chiudo gli occhi mi vedo incollata davanti ad uno schermo a vedere “il ritorno dello Jedi”, e da femmina la cosa che più desideravo, a poco meno di dieci anni, invece che i vestitini e le bambole, era avere un’astronave ed una spada laser.
Mi feci regalare tanti di quei “lego space” e cominciai a costruire basi spaziali e a disegnare mondi nuovi.

Ma il 1985 fu un anno memorabile.

Compivo dieci anni. E la cosa più sorprendente che mi arrivò a casa fu uno strumento che cambiò completamente la mia vita.
Un #commodore64
Io che disegnavo infiniti mondi e cominciavo a crearne i primi abbozzi scritti, sembravo Archimede: con un computer sì, che potevi creare!
Cominciai a studiarmi il basic.
Dieci anni ed una passione per l’inglese per tradurre le canzoni dei Beatles e dei Rolling Stones.
E poi: Ritorno al futuro.
Lì fu un problema.
Prendere la fissa delle teorie spazio-temporali.
Significa leggere cose un poco strane, per quell’età…
Così mi decisi: a cinque anni volevo fare l’architetto, a sette la maestra, ma a dieci…
…L’informatica.

Infatti mi sono laureata in filosofia, e nel frattempo mi sono innamorata perdutamente della psicanalisi.

Ma nella vita accadono cose strane,  e tutto ritorna.
O torni tu, un pò come in una macchina del tempo.
Ritorni in te stesso, come recita il mio motto preferito, quello che ho tatuato con una civetta.

E così ora studio psicologia e l’interazione uomo-macchina.
Gli artefatti come monumenti ma anche come estensioni del pensiero umano.

A ben vedere, se potessi sequestrare la DeLorean, oggi, non cambierei proprio niente.
Direi solo una volta in più il mio amore a due o tre persone…Ma, tranne che con mia madre, ci perderei meno tempo e mi rivolgerei a chi il suo amore, con piccoli costanti gesti e poche ma vere parole me l’ha sempre dimostrato.

Mio figlio è troppo piccolo per “Ritorno al futuro”…ma domani gli prendo dalla soffitta i miei “lego space”.

Sono sicura che ci saranno nuovi mondi da inventare.

#BacktotheFuture

#BacktotheFuture

 

 

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2015/10/21/noi-figli-del-fantasticoritorno-al-futuro/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: