Nascesti che già dormivi

Nascesti che già dormivi,
otto anni fa,
un tempo lungo e breve
per quelle stanze del cuore
orfane
della luce dei tuoi occhi,
dell’eco delle tue risate,
e delle tue corse.
Nascesti che già dormivi,
la tua anima rimasta in volo,
il blocco parto
in devastante silenzio…
le lacrime di tua madre
cadevano senza fare rumore.
Ancora oggi
manchi alla zia,
al cuginetto
senza un compagno di giochi,
da otto anni,
tu che nascesti che già dormivi,
con piccoli pugni
rimasti chiusi,
che mai strinsero la mia mano.

angelo 29feb2016

 

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2016/02/29/nascesti-che-gia-dormivi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Che tenerezza, questo angelo dai pugni chiusi. Un abbraccio, Giusy


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: