Gli auguri per papà

Credo che si diventi quel che nostro padre ci ha insegnato nei tempi morti, mentre non si preoccupava di educarci. Ci si forma su scarti di saggezza.
(Umberto Eco)

…Oggi è anche il compleanno del mio papà.

Nacque sessantanove anni fa che “schiariva san Giuseppe” ed è stato l’ultimo maschio…ma mia nonna, già quarantenne, voleva una femmina…
Ha il nome di un santo medico che giù, alla marina, proteggeva e dava speranza.

Non so, se fosse stato femmina, che tipo di madre oggi sarebbe.
Fatto sta che, visto che era un maschio, sicuramente gli è stato faticoso, affermare il suo spazio nel mondo.

Di mio padre ammiro la capacità di lasciare che la vita gli scivoli addosso e non lo ferisca più di tanto, anche se ricordo capodanni in cui ci insegnava miti e malinconie della storia del mondo.
Forse non lo sa, ma se ho preso filosofia all’inizio è per il suo essere tra lo stoico senecano e il pessimista schopenaueriano. Per cercare di trovare la radice del buio, scoprendo poi che la filosofia è la scienza della ricerca della luce della mente.

Per sua stessa ammissione, i maschi non nascono padri. Imparano a farlo. Mi raccontava come si abituava, giorno dopo giorno, a quel fagottino che teneva in braccio. Alla paura di sapere che dipendeva anche da lui. Al cammino senza manuale di istruzioni ma con il buonsenso ed il proprio modo d’essere e di fare.

Non mi ha mai dimostrato di essere fiero dei miei traguardi e delle mie scelte, ed io con il tempo ho imparato a capire perché. Questo è forse il motivo per cui mi sono specializzata in psicologia. Crescendo, ha perso quel grande amore che manifestava alla sua primogenita, c’è stato il tempo della rabbia da fidanzato tradito…ma, invecchiando, la dolcezza per un nipote inaspettato ha dato a tutto un sapore diverso.

Oggi, il meglio nella mia vita mio padre oggi lo fa con mio figlio, a cui fa anche da papà.
Come con me da bambina, poi, gli insegna nella biblioteca-babilonia che è la nostra casa  la curiosità per il mondo e per le stelle. A sei anni e mezzo mio figlio conosce tutti i pianeti e ha risposte a mille domande sulle cose dentro e fuori di noi perché mio padre è la sua migliore enciclopedia.

Auguri papà e grazie per il doppio lavoro di padre e di nonno. Ti auguro che la dolcezza del rapporto con il nipotino sia sempre più il caleidoscopio attraverso cui il mondo ti appaia più colorato e la vita più degna d’esser vissuta.

image

The URI to TrackBack this entry is: https://esperia75.wordpress.com/2016/03/19/gli-auguri-per-papa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: